Vacanza on the road in Portogallo: 10 giorni da Lisbona a Porto – Parte 1

Per parlarvi del Portogallo abbiamo deciso di affidarci a due guest blogger d’eccezione, Dave e Carmen di Double-Barrelled. Marito e moglie nella vita, giornalisti, scrittori, viaggiatori e soprattutto compagni di avventura per passione! Una coppia che incarna un modo di viaggiare unico, moderno e non convenzionale. Potete seguirli sul loro travel blog Double-Barrelled o su Facebook e Twitter. In questo post condivideranno con noi le loro recenti avventure di viaggio attraverso il Portogallo. Buona lettura!

Il Portogallo è il segreto meglio preservato dell’Europa Occidentale. Il grand tour del continente di solito tocca Francia, Spagna, Germania e Italia mentre questo stato così selvaggio e maestoso, nascosto nella parte più occidentale della Penisola Iberica, viene spesso sottovalutato. Sin dal momento in cui il nostro aereo ha cominciato a sorvolare i tetti in terracotta abbaglianti di Lisbona abbiamo invece avvertiro un scossa di pura eccitazione – non c’eravamo mai stati prima – e avevamo 10 giorni per spostarci in auto dalla capitale fino a Porto, nel nord del paese. Let’s go!

lisbon dawn

Il tramonto sul centro storico di Lisbona è un must – la città è costruita su terrazzamenti che permettono vasti panorami mozzafiato

Lisbona è veramente una delle più splendide città europee. Ci abbiamo trascorso 3 giorni (e notti!), passegggiando in un labirinto di gradinate e strade selciate. Abbiamo visto resti di castelli e chiese consumate dal tempo, circondate da alberi secolari che emergono da pavimenti ormai sconnessi – il tutto unito da mosaici brillanti, laboriosi graffiti, dallo stridore dei vecchi tram e da una sinfonia di campane che risuonavano nell’aria. Lisbona è stata la protagonista del periodo di fioritura del Portogallo, quando migliaia di navi salpavano dai moli cittadini alla ricerca di immense fortune nel nuovo mondo. Mentre salivamo nella nostra auto a noleggio, morivamo dalla voglia di seguire quello stesso spirito di avventura e vedere il resto del Portogallo.

Il sistema dei tram di Lisbona è il più antico al mondo e molte di queste “nobili” macchine sferragliano lungo le strade ancora oggi

Il quarto giorno ci siamo spostati sempre in auto più a nord, verso Óbidos, una piccola cittadina dalla grande storia. Il Portogallo è stato continuamente conquistato nel corso dei secoli dai Romani, dai Visigoti e dai Mori. Óbidos si trova in cima a una collina da dove si dominano le zone di accesso a Lisbona: un luogo tanto strategico quanto bello. I Mori ci costruirono una fortezza e circondarono la città con fortificazioni ancora oggi esistenti. E’ possibile camminare lungo le cinta merlate e osservare i giardini degli abitanti mentre cresce l’appetito placabile dai numerosi ristoranti e bar del centro!

Camminare lungo le mura del castello è divertente, ma siate prudenti, non c’e nessun corrimano e il dislivello e abbastanza accentuato in alcuni tratti

Il 5°, 6° e 7° giorno ci portano più a nord nella magnifica città universitaria di Coimbra sul fiume Mondego. Prima di arrivarci abbiamo fatto una piccola deviazione per visitare Tomar. I Templari guidarono la Reconquista – la lotta per la liberazione del Portogallo dall’occupazione dei Mori – e costruirono il Convento de Cristo in cima a una collina, sopra la città di Tomar, come luogo dove praticare la loro fede e da dove lanciare gli attacchi. E’ decisamente un luogo significativo e vale la pena dedicarci un pomeriggio per la visita.

Il Convento de Cristo è un dedalo di corridoi, anticamere, scale a chiocciola e fontane…è come stare in un sogno!

Arrivati a Coimbra nel tardo pomeriggio, il sole era ancora alto nel cielo Abbiamo trascorso il resto della giornata esplorando le stradine delle città: i sanpietrini sono liscissimi, consumati da studenti che da secoli si riversano in città per studiare e trovare ispirazione. L’università si trova in cima alla collina più alta mentre il resto della città si sviluppa attorno, in un dedalo di edifici antichi

Un tassista ci ha consigliato di visitare l’Algarve per il mare e la spiaggia, Lisbona per la cultura e Coimbra per lo studio e il cibo

Per questa prima tappa è tutto! Quali sono le prossime mete di Carmen and Dave? Rimanete sintonizzati e lo scoprirete nella seconda parte di questa vacanza on the road in Portogallo!

Lascia un commento