Mangiare Bene e Sano a New York

Quando sento dire che negli Stati Uniti si mangia male, che dopo qualche giorno di cibo da fast food il viaggio diventa un inferno mi scappa da ridere.

Indiscutibilmente è vero che nella parte centrale degli USA, soprattutto nei piccoli centri è difficile reperire cibo diverso da hamburger e patatine o uova e bacon ma è anche vero che nelle grandi o medie città mangiare sano è possibile e le soluzioni sono tantissime.

Anzi, in città importanti come Los Angeles e New York negli ultimi anni è nata una “cultura” vera e propria del mangiare sano e biologico, forse come rifiuto ai decenni di cibo spazzatura che hanno ingurgitato.

Se hai in programma un viaggio a New York e non vuoi rimpinzarti di cibo precotto e/o preconfezionato ti consiglio di provare Whole Foods.

Si tratta di una catena di supermercati-ristoranti con decine di punti vendita sparsi negli Stati Uniti, in Canada e nel Regno Unito.

Nella sola New York e precisamente a Manhattan ne troverai sparsi almeno 5-6.

Io ho provato quello in Union Square.

La particolarità di questi locali è che tutta la merce in vendita è biologica e viene distribuita a prezzi da mercato.

Troverai cibi pronti, come zuppe, primi, secondi di pesce o carne, dolci, formaggi, molti tipi di pane e frutta di ogni tipo.

Whole Foods va benissimo anche per i vegetariani e i vegani, troveranno sicuramente una varietà di proposte degne di nota.

Funziona così: entri, scegli un contenitore (ve ne sono di diversa grandezza) e cominci a riempirlo con tutto quello che ti ispira… per le zuppe vi sono apposite scodelle isolate termicamente.

Una volta alla cassa pagherai il tutto a peso.

Per farti un esempio sui costi, riempiendo fino all’orlo un contenitore medio, aggiungendo una zuppa e una bibita spenderai circa sui 12-15 dollari, a volte anche meno a seconda della bibita scelta.

Se, come me hai scelto il punto vendita di Union Square nelle belle giornate potrai scegliere di mangiare all’aperto in Union Square Park insieme a tanti newyorkesi in pausa pranzo oppure se il tempo non lo permette potrai accomodarti al piano superiore del negozio predisposto con tantissimi tavolini.

Ah… dimenticavo, una delle location più particolari è quella di Columbus Circle.

Dopo aver “fatto la spesa”, attraversi la strada e consumi il tutto in Central Park, scusa se è poco!

Un saluto,

Cristiano di Viaggio Vero

1 Comment

  1. Giovanni says:

    New York, I’m arriving!!!!

Lascia un commento