Mangiare bene a Lisbona: Belem.

Siamo sempre nella Penisola Iberica, come per l’articolo della settimana scorsa sulla Tapas di Madrid ma cambiamo nazione.

Il Portogallo, e in particolare la zona di Lisbona sarà oggetto della golosità di oggi.

Anzi, per essere più precisi parleremo di Belem, quartiere (o forse “paesone” a se stante) pochi chilometri a ovest di Lisbona, raggiungibile in circa 20 minuti con i mezzi pubblici della città.

Una volta lì, oltre ad ammirare i bellissimi monumenti come la Torre di Belem, il Padrao dos Descobimentos o il Mosteiro dos Jeronimos, potrai fare una pausa ristoratrice con i “Pasteis de Belem”.

Di cosa sto parlando?

Sono dei pasticcini, a forma di cestino ripieni di crema delicata, si trovano un po’ in tutta Lisbona ma se li provi nella pasticceria ufficiale a Belem tutti gli altri saranno inferiori.

Il sito ufficiale della pasticceria, anche solo per vedere come sono fatti e per leggerne la storia:

=> Pasteis de Belem

In realtà questi dolcetti sono presenti in tutto il Portogallo e vengono chiamati “Pasteis de Nata” ma ripeto… se vengono provati in questa pasticceria qualsiasi altro “modello” non avrà più significato.

Io non amo particolarmente i dolci quindi detto da me è ancora più valido, la morbidezza e la delicatezza deiPasteis de Belem sono uniche al mondo.

Il locale dove comprarle è sempre affollato quindi aspettati di fare un poco di fila, ma i commessi sono parecchi e veloci per cui in 10 minuti massimo uscirai con il tuo delizioso “pacchettino” da gustare, in caso di bel tempo, nel parco proprio davanti alla pasticceria.

Un saluto,

Cristiano di Viaggio Vero

Lascia un commento