Cosa devi sapere prima di visitare l’Islanda d’inverno

Islanda d'inverno

Non farti ingannare dal titolo, non pensare subito al freddo una volta che leggi le parole “inverno” e “Islanda” accostate.

Dopo una lunga estate e l’arrivo dei primi freddi, non è sbagliato pensare ad una vacanza in luoghi del Nord Europa, tipici per il clima rigido ma per i paesaggi stupefacenti, proprio perchè diversi dai nostri.
Se sei attratto dal fascino dell’aurora boreale, e vorresti ammirare un cielo pieno di stelle sorseggiando vino o una buonissima birra, allora l’Islanda d’inverno non è proprio una cattiva scelta… anzi!

COME RAGGIUNGERE L’ISLANDA

La compagnia di bandiera islandese, Icelandair vola verso la capitale Reykjavik da diverse destinazioni in Europa, USA e Canada. Facendo un po’ di ricerca e prendendosi per tempo, si trovano facilmente dei prezzi low cost.

COSA FARE IN ISLANDA D’INVERNO

Anche se le ore di luce sono poche, durante i mesi freddi, ci sono molte attività tipiche dei periodo invernali, da poter provare. Il fatto che non ci sia il sole per la maggior parte della giornata e che non si passi il tempo in spiaggia, non significa che il costume da bagno sia da lasciare a casa.

In Islanda sono diverse le fonti di origine vulcanica e quindi con acqua calda, una delle più conosciute è Blue Lagoon, che si trova nelle vicinanze dell’aeroporto. L’entrata costa 35 euro, ma se la trovi fuori dal tuo budget ci sono diverse altre piscine pubbliche con acqua calda e fredda a Reykjavik, che potrebbero incontrare le necessità del tuo portafogli.

AURORA BOREALE: ISLANDA D'INVERNO

E l’aurora boreale? Qualcuno sostiene che non la si possa vedere da Reykjavik, ma, per fortuna, questo non è vero. Se la notte è limpida, dall’osservatorio di Perlan, potresti avere fortuna. Puoi anche penotare il Northern Light Tour, ma se preferisci fare da te, controlla le previsioni e regola il tuo telescopio di conseguenza!

COME PREPARARSI

ISLANDA D'INVERNO

Anche se l’Islanda è è nota per i suoi climi rigidi, non è necessario vestirsi come se ti stessi preparando a scalare l’Everest. E’ vero, il tempo qui è imprevedibile, e se c’è una bufera di neve è il caso di rimanere in casa aspettando che passi, ma comunque, un abbigliamento invernale è sicuramente sufficiente.

DOVE ALLOGGIARE A REYKJAVIK

Dal momento che l’Islanda non vanta la fama di una destinazione low cost, per ammortizzare un po’ le spese di alloggio, ti suggeriamo di cercare un ostello, dal momento che puoi usufruire della cucina, cosa che in hotel non puoi fare.

LEGGI ANCHE: 5 motivi per preferire l’ostello all’hotel

Ecco 3 esempi di ostelli a Reykjavik che potrebbero fare al caso tuo:

REYKJAVIK HOSTEL VILLAGE

ostelli a Reykjavik

Il Reykjavik Hostel Village è un ostello a conduzione familiare che offre la colazione continentale a buffet. La posizione è ideale, dal momento che si trova al centro di Reykjavik.

KEX HOSTEL

ostelli a Reykjavik

Il KEX Hostel è stato realizzato all’interno di un’antica fabbrica di biscotti e gode di una splendida vista sul Nord Atlantico.

TRAVEL INN

ostelli a Reykjavik

Al Travel Inn sono disponibili 12 camere ben attrezzate, questo ostello di Reykjavik è circondato da numerosi bar, ristoranti e negozi.

Lascia un commento