“Tapear a Madrid”: i consigli di Cristiano!

Essere in Spagna per un viaggio e non dedicare una sera (o due o tre o quattro…) al “tapear”, ossia al girare da un locale all’altro bevendo qualcosa e assaggiando decine di tapas diverse, equivale al non aver vissuto la vera essenza spagnola.

Se ti trovi a Madrid, uno dei miei posti preferiti per mettere in pratica questo modo di vivere e degustare è sicuramente la Plaza de Santa Ana, in pieno centro città, poco a sud della famosa Puerta del Sol.

In questa piazza troverai tantissimi locali, in pratica uno dopo l’altro, in cui entrare e “tapear”.

Alcuni hanno il solo servizio bar e insieme alla bevanda ordinata, ti servono gratuitamente dei piattini con una serie di tapas limitate, potrebbe capitarti qualche boccone di tortilla alle patate, qualche acciuga fritta o in aceto, piccoli spiedini di sottaceti o ingredienti vari, alcuni piccantissimi (i pintxos baschi).

Altri locali della piazza invece hanno un menu di tapas o raciones (porzioni più grandi) vero e proprio, solitamente la scelta e la qualità è anche maggiore rispetto ai precedenti ma i prezzi rimangono bassi e accessibili.

Per darti un ordine di grandezza direi che spendendo in una serata 20-25 euro ti ritroverai la pancia ben piena e la testa leggera (soprattutto per via delle bevande alcoliche ingerite).

Eccoti alcuni locali molto gettonati e provati dal sottoscritto:

Cerveceria Santa Ana

Cervecería Alemanna (frequentata anche da Hemingway… ma c’è un posto dove questo straordinario scrittore non abbia bevuto?)

Cervecería La Moderna

Sulla Plaza de Santa Ana vengono spesso allestiti dei mercatini di prodotti artigianali, sia alimentari che di altro tipo e anche questo è un motivo per visitarla e perderci un po’ di tempo.

Un saluto,

Cristiano di Viaggio Vero

Se tutte queste goloserie ti hanno incuriostito, prenota ora un ostello a Madrid per poterle gustare!

Lascia un commento