Dici Finlandia e pensi a…?

L'interno dell'ostello Vuokrahuone Design

Dipende alle tue passioni, se sei un rocker over 30 (ammettiamolo, un po’ sfigato) vedi il cantante dei Rasmus e le sue piume di corvo che canta “In the shadow”, se sei un rocker un po’ più serio (oserei dire professionista)  pensi agli HIM.

Se ami la Ferrari, con una lacrimuccia di nostalgia per l’ultimo titolo vinto, pensi a Kimi Raikkonen (coraggio, sta tornando), per i supporter del Liverpool invece, (e anche quelli del Milan) Finlandia vuol dire Hyypia, il gigante biondo.

Io invece penso ad Aki Kaurismäki, ad Alvar Aalto ed Eero Aarnio.

Le famose ball chair, vanto del design finlandese

Cosa hanno in comune questi tre signori? Dunque, gli ultimi 2 sono dei designer visionari, creatori di mobili ormai parte della cultura pop, mentre il primo sicuramente  ha smaltito alcune delle sue sbornie colossali su una delle loro sedie.

Il design in Finlandia evidentemente fa parte della vita quotidiana, al punto che uno degli ultimi ostelli arrivati in casa Hostelsclub, si chiama appunto “Vuokrahuone Design Accommodation“.

Questo ostello design di Helsinki è così bello, stiloso e pulito, che appena entri sarebbe meglio evitare gli specchi, per evitare confronti impietosi tra la tua faccia stravolta dal viaggio e la bellezza e la grazia degli interni.

L'interno dell'ostello Vuokrahuone Design

Ma se ti dovessi sentire in disagio, non ti preoccupare, lo staff super disponibile ti metterà subito a tuo agio, accogliendoti con un sorriso.

Le stanze sono immacolate e accoglienti, in più l’ostello ha tutta una serie di servizi fatti per chi vuole stare per lunghi periodi: cucina, internet, lavatrici, distributori di bevande calde e merendine (magari non approfittatene troppo).

Le camere sono tutte ampie e luminose, e se scegliete la soluzione economica dei dormitori, non dovrete rinunciare alla privacy ne’ alla sicurezza, visto che ogni letto ha una tenda e un armadietto privato.

La zona dove si trova l’ostello è leggermente a nord est della stazione centrale, in una parte della città che una volta era considerata periferia, ma che adesso, sia per lo sviluppo urbano che per l’efficienza dei mezzi pubblici finlandesi, è diventata comoda anche per i turisti e non solamente per i residenti.

Nelle infinite giornate estive finlandesi, ma anche nelle lunghe notti invernali, qui troverete il luogo ideale per riposare gli occhi, la mente e il corpo.

E se tornate in ostello in modalità “Aki Kaurismäki”, non fatevi intimorire dalle sedie stilose, usatele come farebbe lui, perchè, anche se così potrebbe sembrare, non siete in un museo di design.

Impossibile non pensare a Kaurismaki in Finlandia

RICCARDO ZANON
HOSTELSCLUB TEAM

Vuokrahuone Design Accommodation

1 Comment

  1. […] post Dici Finlandia e pensia a…? appeared first on Blogstelsclub, il blog di HostelsClub […]

Lascia un commento