Cosa portare in viaggio: la lista di Marco per i fotografi… e non solo!

Le collaborazioni di blogstelsclub si ampliano ancora: Marco Togni, giovane fotografo, ci spiegherà nelle prossime settimane come risparmiare in un paese che tutti riteniamo costoso, il Giappone, e terrà un corso su come scattare foto di qualità con macchine compatte.

Per presentarvelo, come da tradizione, gli ho chiesto la lista di cosa si porta in viaggio: ecco il risultato, buona lettura!

Il più grande problema per chi viaggia ed è interessato a fare fotografie di qualità è sicuramente dato dal fatto che la fotografia richiede spesso attrezzature ingombranti e anche pochi chili nello zaino dopo una giornata di cammino possono sembrare tonnellate.

Non sono un fotografo di viaggio professionista, principalmente almeno per il momento fotografo più che altro eventi di vario tipo, ma quando viaggio porto sempre con me tutto quello che mi potrebbe essere d’aiuto per realizzare qualche immagine particolare.

Non preoccuparti se non possiedi una costosa reflex digitale: puoi fare ottime fotografie anche con una macchina fotografica compatta , soprattutto se conosci alcuni piccoli trucchi che ti svelerò nei prossimi articoli che scriverò per questo sito.

In viaggio oltre ai vestiti di ricambio porto con me un piccolo zaino imbottito adatto al trasporto di attrezzatura fotografica. La marca che preferisco è la Think Tank che produce moltissimi prodotti di elevata qualità.

Per esempio durante il mio ultimo viaggio in Giappone ho portato con me:

5D mark II: si tratta di una splendida macchina fotografica in grado di fare fotografie anche in condizioni di luce critiche.

24-105 f4 L IS Canon: il miglior obiettivo per fare fotografie di viaggio. Produce immagini di ottima qualità e non ha un peso eccessivo.

70-200 2.8 L IS USM: il mio obiettivo preferito, ma secondo me si può anche lasciare a casa quando si viaggia.

50mm 1.2: è fondamentale per tutte le situazioni di reportage in cui c’è pochissima luce e non si può usare il flash altrimenti si rovinerebbe l’atmosfera della luce naturale.

15mm Fisheye: per chi non lo conoscesse, si tratta di un obiettivo in grado di fare fotografie con un angolo di 180°. E’ ottimo per fare fotografie creative. Dato che pesa poco conviene sempre averlo con sè.

Sinceramente però, penso che nei miei prossimi viaggi porterò solo la macchina fotografica con il 24-105, il 50mm 1.4 (che pesa molto meno dell’ 1.2) e il fisheye che è molto leggero.

Per fare delle copie di backup delle fotografie utilizzo 2 Hard disk da 400GB portatili della Western Digital, sui quali faccio una duplice copia delle immagini utilizzando i computer in internet cafe o ovunque posso trovare un computer disponibile per un paio d’ore.

Oltre a queste cose porto:

Guida Lonely Planet: indispensabile ed utilissima in molte circostanze.

Crema solare protezione 50: preferisco proteggermi quando sto sotto il sole per varie ore.

Medicine: una confezione di Reactine per evitare attacchi d’allergia in presenza di polline, una confezione di aspirina per ogni evenienza.

Questo è quello che porto in viaggio. Ricordati che se vuoi fare splendide fotografie non è necessario che porti con te un arsenale di costosa attrezzatura fotografica, nei prossimi giorni ti darò alcuni consigli su come risparmiare sull’acquisto di una macchina fotografica e su come fare comunque splendide fotografie.

Lascia un commento