Realtà virtuale: cosa cambierà nel mondo dei viaggi

La realtà virtuale è ormai uscita allo scoperto, diventando già una delle ultime frontiere del viaggio.

Dalla prenotazione di una camera d’albergo alla visita virtuale della grande muraglia cinese dalla tua camera da letto, il mondo si trova davanti ad un grosso cambiamento.

La realtà virtuale non arriverà dal prossimo anno, ma già l’interesse e il coinvolgimento delle realtà legate al turismo sono alti.

Facebook ha coprato gli Oculus Rift per 2 miliardi di dollari nel marzo 2014, il caro Mark aveva gi capito che foto e video non sarebbero stati abbastanza.

Image by Rafael Valentim (Flickr/Creative Commons)

L’Oculus Rift amplierà la tua visione periferica, redendo internet un mondo in 3D. La realtà virutale è qualcosa che non hai mai visto prima.

Noi di Hostelsclub siamo convinti che l’era della realtà virtuale ormai è vicinissima e che potrebbe veramente essere il punto di svolta dell’industria turistica.

Vuoi sapere perchè? Ecco i motivi.

Il viaggio “in testa”

Vuoi provare cosa significa fare rafting nel Grand Canyon? Con la realtà virtuale lo potrai fare. Girando la testa a destra o a sinistra vedrai il mondo a 360 gradi e non circoscritto ad uno schermo rettangolare, il tutto senza muoverti da casa tua.

Provi il prodotto prima di provarlo

trendy-one80
ONE80° Hostel Berlin Mitte – Alexanderplatz

Certo, non sarà come provarlo in prima persona, ma potrai decidere dove dormire, cosa vedere dal divano di casa tua, senza prenotare in anticipo.
Le strutture, ad esempio, si metteranno a nudo davanti ai potenziali clienti, mostrando gli ostelli tramite un tour virtuale, che permetterà ai viaggiatori di “toccare con mano” la stanza dove dormiranno.

Figo no?

Lo Storytelling diventa virtuale

andes
Image by Alex Schwab (Flickr/Creative Commons)

Se fino ad ora i blogger di viaggi ci hanno allietato con i loro post sulle destinazioni, con la realtà virtuale avrai la possibilità di viaggiare direttamente con loro. Indossando gli Oculus potrai seguire il tuo blogger preferito in un trekking sulle Ande o durante un giro in gondola a Venezia.

Sicuramente la realtà virtuale aprirà le porte a nuove frontiere, le foto e i testi dei blogger di viaggi prenderanno nuove forme, ma c’è una cosa che non cambierà mai: l’esperienza è ciò che veramente conta!